“CONTESTI DIVERSI” – 16, 17 e 18 NOVEMBRE NELLA CITTÀ DI CAVE

Rocca Priora – “ConTesti Diversi” è l’evento itinerante del Sistema Bibliotecario
Prenestino che avvicina e sensibilizza studenti, ragazze e ragazzi di ogni età alla lettura.
“Siamo arrivati all’11ª edizione con un programma che abbraccia tutti i gradi delle classi
scolastiche con laboratori, letture animate e teatralizzate, presentazioni di libri e spettacoli dal
vivo – spiega il Commissario della Comunità Montana, Serena Gara. – Grazie alla preziosa
collaborazione dell’Assessore alla Cultura Silvia Baroni e del Sindaco di Cave Angelo Lupi, che
ringrazio per lo straordinario supporto organizzativo, abbiamo stilato un calendario di eventi
che animeranno il borgo prenestino, dalle scuole alle piazze, passando per il Teatro comunale.
Per le letture agli alunni più piccoli abbiamo scelto Gianni Rodari, un maestro indiscusso della
fantasia, mentre gli studenti più grandi avranno la possibilità di presentare il brillante lavoro di
sviluppo della mascotte del Sistema Bibliotecario Prenestino, a cura proprio dei ragazzi
dell’Henry Matisse di Cave. Desidero ringraziare gli uffici, l’Amministrazione comunale di Cave e
tutte le associazioni, cooperative e librerie che prenderanno parte a questa edizione”.
“Da Sindaco sono onorato di ospitare l’edizione di ConTesti diversi che quest’anno si svolgerà a
Cave il 16, 17 e 18 novembre e che entrerà nei festeggiamenti per i 10 anni del nostro teatro
comunale – aggiunge il Sindaco di Cave, Angelo Lupi. – Ringrazio la Comunità Montana Castelli
Romani e Prenestini per la proficua collaborazione nella realizzazione dell’evento e l’Istituto
comprensivo Giacomo Matteotti di Cave per la disponibilità a partecipare”.
“Come Assessore alla Cultura del Comune di Cave penso che questa opportunità, rivolta alle
scuole e ai cittadini di ogni fascia di età, possa contribuire ancor più a far crescere la voglia di
leggere e di scoprire nuove realtà, perché ogni libro è come un viaggio che aiuta ad esplorare
nuovi mondi e a provare nuove emozioni” – conclude l’Assessore Silvia Baroni

Seguici e condividi: