Vai ai contenuti|Spostati sulla navigazione

SVILUPPO SOCIO ECONOMICO DEL TERRITORIO - LA COMUNITA' MONTANA AGGIORNA IL PIANO PER IL PROSSIMO QUINQUENNIO

La Comunità Montana ricerca manifestazioni d'interesse - attraverso un avviso esplorativo pubblicato sull'Albo Pretorio - da professionisti singoli e associati in grado di redigere il nuovo Piano di sviluppo socio economico per il quinquennio 2018 - 2023.

Il nuovo Piano dovrà essere il risultato di un processo partecipativo molto ampio che, partendo dalla analisi dei punti di forza e debolezza dell’ambito territoriale interessato e dal confronto di elementi conoscitivi e progettuali detenuti dagli stakeholder, giunga alla condivisione di un’unica strategia di sviluppo.

Il Piano di Sviluppo Socio Economico sarà quindi pianificato ed elaborato tenendo conto principalmente di diversi elementi fondamentali, tra questi la programmazione europea, nazionale e regionale di riferimento; le caratteristiche del contesto locale, i tempi e le risorse umane disponibili. Tutto questo richiede un’attività intensa concentrata in un arco temporale ben definito e di conseguenza anche l’attivazione di un team capace di condurre diverse attività “in parallelo”.

“Occorre tener presente alcuni punti da cui partire per generare sviluppo– dichiara il Presidente Damiano Pucci – tra questi il potenziamento delle gestioni associate esistenti, la ridefinizione del progetto di sviluppo territoriale che faccia perno sugli elementi di forza come l’ambiente, i beni culturali, le produzioni agroalimentari. Infine – conclude Pucci – per favorire lo sviluppo socio economico del territorio, è necessario prendere in considerazione la situazione politico-istituzionale del nostro territorio alla luce delle riforme istituzionali attualmente in atto”.

Una caratteristica importante per la redazione il piano sarà la capacità di mobilitazione, condivisione e di concertazione sul territorio della Comunità Montana e della capacità di tradurre gli output di tale processo in obiettivi raggiungibili e azioni specifiche. Tali risultati necessitano del supporto di specifiche professionalità in grado di sintetizzare la capacità di facilitare il confronto e l’elaborazione del Piano di sviluppo socio economico.

L'ente privilegerà la costituzione di un gruppo interdisciplinare sulle materie attinenti complessivamente allo sviluppo di un territorio di area vasta. La presentazione delle proposte dovrà avvenire entro il prossimo 31 Marzo a cui seguirà l'affidamento dell'incarico al miglior "progettista" selezionato.