Vai ai contenuti|Spostati sulla navigazione

TUSCULUM 1994-2019. VENTICINQUE ANNI DI RICERCHE E VALORIZZAZIONE

Si è svolta ieri - mercoledì 27 Novembre alle ore 17.30 - a Frascati nella splendida Villa Falconieri l’inaugurazione istituzionale dei festeggiamenti dedicati ai 25 anni di scavi archeologici a Tuscolo. L’iniziativa ha riunito i diversi enti che hanno collaborato e che a tutt’oggi partecipano alla gestione, ricerca e tutela del sito archeologico. La cerimonia è stata caratterizzata da diversi interventi dei rappresentanti istituzionali della Comunità Montana, il CSIC, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l'area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l'Etruria meridionale e dell’Ambasciata di Spagna in Italia.

Il calendario dei festeggiamenti - presentato nel corso della serata di ieri - è particolarmente ricco di iniziative che si svolgeranno tra Roma e i Castelli Romani e si concluderanno a Gennaio 2020. Il 28 e il 29 Novembre, presso la EEHAR, si celebrerà un congresso scientifico in cui parteciperanno i protagonisti dei 25 anni di scavi a Tusculum. Il congresso, Tusculum 1994-2019. Venticinque anni di ricerca dell’EEHAR, è organizzato in quattro differenti sessioni che offriranno un panorama completo delle attività archeologiche svolte dalla EEHAR nel sito.

L’8 dicembre presso il Museo della Città di Monte Porzio Catone con l’inaugurazione della mostra fotografica Tusculum 1994-2019: istantanee di una scoperta, esposizione che riassume in 25 scatti le diverse attività archeologiche sul sito. Il 12 dicembre, in una conferenza che avrà luogo nella Biblioteca Comunale di Grottaferrata, saranno esposti al pubblico approfonditamente i risultati dell’ultima campagna di scavi realizzata a Maggio del 2019 nella zona della Basilica.

Il 16 gennaio 2020 presso la sala conferenze di Palazzo Clementi a Roma sarà presentato il volume Tusculum V. Las inscripciones latinas de procedencia urbana di Diana Gorostidi, monografia fondamentale che raccoglie la totalità delle iscrizioni urbane tuscolane. Per finire, il 23 gennaio 2020 si svolgerà una interessante giornata di studi su uno degli aspetti più importanti e necessari delle attività su Tusculum: la valorizzazione del sito archeologico. Il seminario, Tusculum 1994-2019 e oltre: verso il parco Archeologico e Culturale prenderà in esame l’idea globale di parco, la sua gestione e le prospettive future legate a una serie di nuovi progetti.

 


 

“Quest’anno si celebrano i 25 anni di scavi archeologici a Tusculum – spiega il Presidente della Comunità Montana, Danilo Sordi, - ma soprattutto si celebra una collaborazione longeva e solida tra due enti, la Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma-CSIC e la Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini. Un’occasione importante che sarà caratterizzata da una serie di attività scientifiche legate al rapporto tra l’istituzione spagnola e l’antica città laziale e al lavoro svolto insieme in questi anni”.

“Il Tuscolo è uno dei luoghi più preziosi dell’area castellana e prenestina – aggiunge l’Assessore alle Politiche culturali della Comunità Montana, Serena Gara. – Abbiamo sempre pensato che la sua valorizzazione dovesse passare per una sua riscoperta. Proprio grazie alla Escuela Española, il Tuscolo ha avuto una vera e proprio rinascita, godendo della possibilità di approfondire la sua storia e le sue tradizioni. In questi 25 anni l’intero territorio si è immedesimato in questo monte dalla storia millenaria, sorprendendosi dei risultati delle ricerche archeologiche e partecipando attivamente alla conoscenza”.